La sfera stellare del salvaschermo di Einstein@Home
Titolo originale: "The Einstein@Home Starsphere Screensaver"
Traduzione in italiano di Licia Speroni von Stroheim & Bruno Moretti Turri IK2WQA
Pubblicazione a cura di SETI ITALIA G. Cocconi
Hai un computer? Partecipa con noi alla ricerca scientifica!

Condividi su 

Il salvaschermo di Einstein@Home ha un numero di elementi riferito agli attuali sforzi di scoprire radiazioni gravitazionali da fonti periodiche come le pulsar. L'elemento primario del salvaschermo è una sfera celeste ruotante che mostra le costellazioni insieme alle attuali posizioni zenitali dei tre rilevatori di onde gravitazionali. Le posizioni zenitali dei rilevatori relativamente alle stelle cambiano periodicamente nelle 24 ore. Se andassimo nell'ubicazione di uno dei rilevatori, le stelle visibili allo zenith sarebbero le stesse indicate dal salvaschermo (chiaramente, a patto che l'orologio del computer e il fuso orario siano corretti!). Sono anche mostrate le posizioni delle pulsar conosciute e i resti di supernovae ed un marcatore che indica le posizioni in elaborazione mentre i calcoli procedono. Quando le grafiche sono mostrate in una finestra aperta dal pannello di controllo di BOINC (cioè NON in modalità salvaschermo) l'utente può controllare la visione col mouse.



Stelle e costellazioni

La sfera ruotante mostra le stelle principali delle costellazioni. A prima vista puoi avere qualche difficoltà a riconoscere le costellazioni: esse sono invertite rispetto a come siamo abituati a vederle perché stiamo osservando dall'esterno della sfera celeste. Puoi usare il mouse (come descritto sotto) per zoomare all'interno della sfera celeste ove le costellazioni ritroveranno l'aspetto normale che hanno nel cielo notturno.

Rilevatori di onde gravitazionali

Ogni evidenziatore a forma di "L" rappresenta la posizione zenitale attuale di uno strumento che raccoglie i dati analizzati da Einstein@Home. La forma di "L" indica che i rilevatori sono degli interferometri Michelson molto grandi. L'orientamento dei rilevatori è preciso, ma NON in scala.

LIGO Hanford Observatory (LHO)
Hanford, Washington, USA, (46,45° N / 119,41° W)
composto da due interferometri con una lunghezza dei bracci di 4 km (H1) e di 2 km (H2).

LIGO Livingston Observatory (LLO)
Livingston, Louisiana, USA, (30,56° N / 90,77° W)
composto da un interferometro con una lunghezza dei bracci di 2 km (L1).

GEO600
Hannover, Germania (52,24° N / 9,81° E)
composto da un interferometro con una lunghezza dei bracci di 600 m.

Se avete ben regolato l'orologio del vostro computer, i rilevatori saranno rappresentati nella loro posizione reale rispetto al cielo. Constaterete che i rilevatori fanno una rivoluzione nelle 24 ore.  
 
Pulsar e resti di supernovae (SNR)
 
I punti in porpora rappresentano le pulsar conosciute che sono state rilevate elettromagneticamente. Notate che si trovano ammassate nel piano della nostra galassia, la Via Lattea, e principalmente verso il suo centro (zona del Sagittario). Avete notato sicuramente i due ammassi di pulsar nell'emisfero sud: queste pulsar si trovano nella Grande o nella Piccola Nube di Magellano.



I punti in rosso scuro rappresentano i resti di supernovae conosciuti. Anche questi sono ammassati verso il centro della Galassia. I resti di supernovae hanno un grande interesse per i cacciatori di onde gravitazionali perché alcune di queste supernovae possono generare una pulsar, o rotante stella di neutroni, che produrrebbe periodiche onde gravitazionali.

Marcatore della ricerca

Il marcatore arancione a forma di "mirino da tiro-a-segno" rappresenta la posizione attuale nel cielo che il software di Einstein@Home sta elaborando. L'ubicazione è indicata anche nell'angolo in basso a destra con le coordinate celesti (Ascensione Retta e Declinazione). Man mano che l'elaborazione procede vedrai il marcatore muoversi. 

Funzioni del mouse

Quando le grafiche sono esposte in una finestra aperta dal pannello di controllo di BOINC (cioè NON in modalità salvaschermo) puoi variare la visione con il mouse. Zoomare per penetrare nella sfera o per allontanarti e/o ruotare la sfera.

Tasto destro del mouse + movimento mouse avanti/indietro = penetrare nella sfera o allontanarti
Tasto sinistro del mouse + movimento mouse = ruotare la sfera

Pagina principale del progetto Einstein@Home

Unisciti al SETI ITALIA Team G. Cocconi in Einstein@Home

Traduzioni
English
Español
Deutsch
Hungarian
Russian
Portuguese
Français
Polish



Torna alla home page di SETI ITALIA G. Cocconi


Copyright © 2009 Bruce Allen for the LIGO Scientific Collaboration
Versione italiana Copyright © 2009 Bruno Moretti Turri
I documenti, i grafici e le immagini pubblicati su tutto questo sito sono copyrighted.
Collegamenti (links) a questi documenti sono permessi e incoraggiati.
Nessuna copia può essere fatta senza permesso scritto rilasciato dal webmaster via email