Center for Inquiry Italia ONLUS
Center For Inquiry, ONG internazionale laica e umanista accreditata presso l'ONU
Comitato provinciale Varese - c/o Dr. Bruno Moretti Turri - via Crispi, 3 - 21100 Varese
tel. 3409935956 - email: cfivarese@gmail.com


Aree di intervento di Center for Inquiry
Titolo originale: Program Areas
Traduzione in italiano di Marilyn S. Foster e Bolko von Stroheim (CFI Italia, Varese)

I programmi di Center For Inquiry per l'istruzione pubblica sono focalizzati in tre grandi aree

Paranormale e Pseudoscienze

Attraverso il CSI, Committee for Skeptical Inquiry (Comitato per l'Indagine Scettica - ex CSICOP, Committee for the Scientific Investigation of Claims Of the Paranormal, sulla falsariga del quale Piero Angela ha dato vita al CICAP in Italia), Center For Inquiry valuta i fenomeni paranormali (presunti fenomeni oltre la normale gamma di spiegazioni scientifiche), quali fenomeni psichici, fantasmi, comunicazione con i morti e visite extraterrestri. Esplora anche le zone di confine delle scienze, tentando di disgiungere la ricerca da irresponsabili pseudoscienze come la "scienza della creazione" e l'astrologia. La ricerca interdisciplinare condotta dal CSI ha mostrato che tali pseudoscienze non applicano i metodi della rigorosa indagine scientifica e violano gli standard di verifica. Per esempio, l'astrologia è considerata un pseudoscienza perché le sue affermazioni non sono chiaramente formulate in forma verificabile, le sue teorie sono intrinsecamente incoerenti, ed i suoi risultati non sono stati empiricamente confermati. CSI indaga sui ciarlatani lanciati da giornalisti e produttori. CSI esamina i rapporti sulla promulgazione irresponsabile di pseudoscienze, bufale e leggende urbane all'interno delle pagine della sua principale pubblicazione "Skeptical Inquirer" e le sue newsletter "Skeptical Briefs" in Internet, nei mass media ed attraverso conferenze, gruppi di lavoro ed eventi relativi. CSI mantiene un programma istruttivo e risorse on-line per educatori, genitori e giovani intitolato "Inquiring Minds", una raccolta di siti web specifici come uno "Skeptiseum on-line", raccolti dal nostro indagatore del paranormale Joe Nickell.

Religione, etica e società

Le questioni della fede e dei valori non sono immuni dalle implicazioni della prospettiva scientifica, ed una concezione del nostro posto nell'universo non può essere vitale intellettualmente se resiste all'integrazione con la migliore conoscenza odierna: la scienza.
Il CSH, Council for Secular Humanism (Consiglio per l'umanesmo laico) promuove il naturalismo ed i valori laici al pubblico e stimola l'indagine critica degli effetti sociali del mondo delle religioni. Il CSH difende la dignità di coloro che dissentono dalle odierne ortodossie religiose ed assiste i gruppi laici della comunità dell'umanismo. Sezioni diverse si concentrano sui problemi specifici delle esperienze afro-americane ed africane e delle società islamiche, con la critica pionieristica del Corano e la rivendicazione della separazione dello Stato dalle moschee (ISIS, Institute for the Secularization of Islamic Society - Istituto per la laicizzazione delle società islamiche). Philo è una pubblicazione online della Society Of Humanist Philosophers (Società dei filosofi umanisti) specializzata nell'articolata difesa filosofica del naturalismo nelle metafisiche, nell'epistemologia e nella teoria morale. Il CSH tiene anche viva la memoria della storia del libero pensiero americano del XIX° secolo attraverso il suo Comitato Commemorativo "Robert G. Ingersoll" che gestisce un museo a Dresden, New York.

Medicina e salute

La medicina e la pratica della salute mentale sono avanzate con i progressi della scienza naturale. L'abbraccio con le diffuse "medicine alternative e complementari" e i rimedi erbacei ed omeopatici troncherebbe l'ancoraggio alla prospettiva naturalistica. Nel frattempo, i programmi dominanti di recupero dell'abuso di sostanze, come Alcoolisti Anonimi, invocano il ricorso a "Divini Poteri". Il Center for Inquiry incentiva l'esame critico scientifico della "medicina New Age" con la sua CSMMH, Commission for Scientific Medicine and Mental Health (Commissione per la medicina scientifica e la salute mentale) che pubblica la "Scientific Review of Alternative Medicine" e la "Scientific Review of Mental Health Practice". CFI sostiene fortemente il recupero naturalistico dalle dipendenze attraverso SOS, Secular Organizations For Sobriety (Organizzazioni laiche per la sobrietà). Centinaia di gruppi SOS esistono in Nord America ed il movimento è sparso in tutto il modo con gruppi in Gran Bretagna, Israele, Italia e Russia.



Torna alla home page